cs go skins website



Most Popular

cheap nba 2k16 vc of the solely instances ever where
Greetings might be well mannered phrases, can be spoken with kiss and expressions, might be introduced in a shocking way ... ...






Dall'altra parte del globo alla ricerca dell'estate infinita

Rated: , 0 Comments
Total hits: 39
Posted on: 09/16/17
È quando le giornate iniziano ad accorciarsi e a diventare più buie e freschine già verso le sei del pomeriggio che il desiderio di luce, sole e caldo a non finire - in due parole, di estate piena - comincia a farsi sentire. Parte leggero, come un pensiero velato di nostalgia vacanziera. Lo si trattiene perché è prematuro lamentarsi: anche se sembrano un ricordo lontano, sono passate poche settimane dalle ferie.Alla prima pioggia, però, quel desiderio-pensiero si insinua in un angolo della testa. Due fiocchi di neve caduti magari al Polo Nord bastano a farlo esplodere. E non c'è tepore d'autunno, scampagnata tra i boschi tinti di giallo e d'arancio o tavolata a base di funghi, castagne e vino rosso in vista che tenga: l'istinto di andare indietro o in avanti nel tempo, di tornare all'inizio dell'estate scorsa o alla vigilia della prossima è forte. Stringere i denti e conviverci è una possibilità. Cedere alla tentazione e ripartire alla ricerca dell'estate perduta è l'altra. Che sia per un buen retiro, un periodo sabbatico o una fuga improvvisa, vale lo stesso principio: l'autunno è splendido... nell'altro emisfero. Per una volta nella vita si può scegliere ora di chiudere gli occhi, girare il mappamondo, prenotare e spostarsi lungo le rotte dell'eterna bella stagione. Il tour operator viaggigiovani.it ha stilato la top ten delle mete con partenza tra le prime brume dell'autunno (da ottobre in poi) e arrivo a destinazione con un clima da sogno. Da est a ovest, dal Centro e Sud America alle meraviglie degli antipodi, le destinazioni da prendere al volo non mancano e convengono anche a livello economico. Con il fatto che l'alta stagione è lontana, si rischia di fare l'affare, oltre a schivare le flotte di turisti in viaggio per le feste comandate.Se l'umore è giù, per tirarlo su è c'è il Costa Rica: è tra i Paesi con il più alto tasso di felicità del mondo. Merito, forse, della vegetazione lussureggiante, delle sabbie bianche e delle persone sorridenti che si incontrano nella capitale San José, nei parchi naturali, tra tartarughe giganti e maestosi vulcani, e nelle baie affacciate sul Pacifico. In alternativa c'è il best seller Cuba. Qui il viaggio on the road non ha rivali. Da L'Avana verso ovest, in giro per la regione costellata di piantagioni di Viñales, poi verso sud-ovest, lungo la Carretera Central, fino alla coloniale Trinidad per poi «spiaggiarsi» a Cayo Santa Maria, una lingua di sabbia baciata dal mare turchese.Turchesi sono anche le sfumature delle acque che bagnano quello spicchio di Messico che va da Tulum a Cancún, passando per Playa del Carmen, navigando verso Isla Mujeres e perdendosi nella foresta che porta a Chichén Itzá. Più a sud, Perù, Uruguay e Argentina formano un tris per chi non vuole sbagliare ed esser certo che il viaggio sarà una meraviglia. Dal mistico Machu Picchu alla mondana Punta del Este fino alla spettacolare Terra del Fuoco, ogni meta è una scoperta. All'altro capo del mondo, entra in classifica la Nuova Zelanda, dove ci si catapulta nel regno dello zero stress e dove pare che la natura abbia riunito, oltre ai super vip del globo, il meglio di panorami tra loro agli estremi: fiordi, geyser, vulcani attivi e spiagge stupende. A questo punto vicina, l'Australia, ma del profondo sud. Il viaggio ideale tocca Sidney, visita la vivace Melbourne, percorre la mitica Great Ocean Road per risalire verso la selvaggia Kangaroo Island. Per chi, invece, vuole tuffarsi nel passato, allora deve volare in Sri Lanka. Sull'isola a forma di perla, tra un Buddha e l'altro, si scopre che la vita costa niente e la terra regala tanto. Panorami scenografici, piantagioni di tè, rovine di antiche città, come Kandy e Sigiriya, e parchi nazionali abitati da elefanti e leopardi dipingono un quadro antico. Diverso, ma altrettanto affascinante è l'Oman, ultima meta alla ricerca del caldo e del sole. Sinonimo di deserti, canyon e oasi, di villaggi, fortezze e castelli, fuori stagione, offre ancora esperienze genuine: dall'artigianato dei suq di Muscat, ai forti tra le dune dorate, alle coste accarezzate dall'Oceano Indiano.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment
 

Login


Username:
Password:

forgotten password?