cs go skins website



Most Popular

cheap nba 2k16 vc of the solely instances ever where
Greetings might be well mannered phrases, can be spoken with kiss and expressions, might be introduced in a shocking way ... ...






Caso Pizzarotti, scontro M5s-Pd

Rated: , 0 Comments
Total hits: 52
Posted on: 05/16/16
'Non si placa la polemica interna al M5S sul caso Pizzarotti. Il sindaco di Parma, scaricato dal suo partito dopo l'avviso di garanzia sulle nomine al teatro Regio, accusa i grillini di averlo condannato a prescindere. "Mi dispiace perchè il danno è stato fatto al movimento" dice. "Sono i 5 Stelle a essere danneggiati da irresponsabili che invece di metterci la faccia - come io ho sempre fatto - si nascondono dietro le mail anonime" spiega il primo cittadino in una intervista a "La Repubblica". Per il momento nessuna ipotesi concreta di un ricorso anche perché, è l'accusa di Pizzarotti, il M5S si attiene ad un presunto regolamento "non scritto" per motivare la sua espulsione.
 
"Grazie ai messaggi di affetto e di stima che mi sono arrivati dagli attivisti. Grazie anche a tutte le istituzioni di differente colore politico che mi hanno espresso solidarietà. Come ha detto recentemente Cacciari, di questi tempi a fare il sindaco ci vuole un pazzo. Ma ci vuole anche uno che ami la sua città, e che metta al di sopra di tutto il bene della propria città" scrive oggi Pizzarotti, sulla sua pagina Facebook.

Il Movimento 5 Stelle "ha semplicemente applicato una regola. Un avviso di garanzia nascosto per tre mesi è un dato inconfutabile. Abbiamo applicato una regola, perchè il Movimento 5 Stelle è il Movimento 5 Stelle e non il Pd" ha detto il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, a Volla, nel Napoletano a margine di una iniziativa per l'amianto. Il caso Pizzarotti e quello Nogarin "sono molto diversi" ha detto sempre Di Maio a Skytg24: "Su Nogarin non abbiamo ancora deciso", ma "è stato trasparente".

Il Pd parte all'attacco. "Siamo all'antica, preferiamo vederci di persona, non riceviamo mail anonime che ci dicono se dobbiamo dimetterci o meno" dice il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi. La decisione di oggi é in assoluta continuità rispetto al passato. Nel Movimento l'uno vale uno in realtà non esiste. Mi ricorda molto "La fattoria degli animalì di Orwell, in cui c'è qualcuno che è più uguale degli altri" dice il vice segretario del Pd Lorenzo Guerini. "Cari grillini, eravate partiti con lo streaming e 'uno vale unò, siete finiti agli ordini di mail anonime. Ribellatevi, la libertà è bella" scrive su Twitter il presidente del Pd, Matteo Orfini.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment
 

Login


Username:
Password:

forgotten password?